Id. Rimini (2009-2010)

Le immagini fotografiche di Marco Vincenzi consentono di esplorare lo spazio di relazione che s’instaura tra la strada, spazio pubblico per eccellenza, e la casa, il luogo in cui si dimora. Uno spazio che, passo dopo passo, viene scoperto e svelato dallo sguardo attento e distaccato del fotografo. Vincenzi conosce bene la città di Rimini, lo si intuisce dalla capacità di cogliere dettagli anonimi dietro i quali i diversi quartieri della città prendono forma nonché dall’attitudine ossessiva nel cercare di comprendere la dimensione sociale dello spazio urbano, come in un lento ritorno a casa. Il suo sguardo conquista lo spazio privato inaccessibile, non cerca una rispettosa distanza, ma prova a spostarsi, dallo spazio pubblico, fin dove l’occhio e la macchina possono arrivare, mantenendo un rigore compositivo nel rispetto di un lucido distacco emozionale su cui imposta la costruzione poetica del lavoro.

Testo di Stefania Rössl e Massimo Sordi

24×29,5 cm / 64 pages / 40 BW plates / paperback / 2014
ISBN 978-88-98120-50-5

€26,00

Marco Vincenzi

è nato nel 1958 a Fano (PU), vive nella Repubblica di San Marino. Sociologo, esperto di comunicazione visiva e di fotografia, ha collaborato con enti ed istituzioni per la realizzazione di progetti di ricerca, attività culturali e mostre. A queste attività, su cui ha pubblicato anche alcuni saggi, alterna quella di artista e di fotografo. Sue fotografie fanno parte delle collezioni della Galleria Civica di Modena, dell’IBC della Regione Emilia Romagna, del Museo di Stato della Repubblica di San Marino e del Modern Art Museum di Sofia in Bulgaria. Dal 2011 insegna Cultura visuale presso il Master di Alta formazione sull’immagine contemporanea di Fondazione Fotografia a Modena.