Tunnel Mont Blanc

Ogni tunnel ha una doppia identità, quando poi collega due nazioni è un alias infrastrutturale, un giano bifronte. Questo libro-viaggio nel non visibile del tunnel contempla l’enigma del perché fu scelta la montagna più larga e più alta: forse per una regola simmetrica non scritta dell’ingegneria -per un impresa mitica- serviva una geografia altrettanto leggendaria.

Fotografie e progetto grafico Olivo Barbieri
Testo Marc Augé

500 copie numerate, firmate dall’artista
19,5×26 cm / 32 pages / 15 color plates / hardcover / 2015

€40,00

Olivo Barbieri

(1954) è tra i più importanti fotografi internazionali.
La sua ricerca si concentra inizialmente sull’illuminazione artificiale nella città europea e orientale. Dal 1989 viaggia abitualmente in Oriente, soprattutto in Cina. Nel 1996, il Museum Folkwang di Essen, Germania, gli dedica una retrospettiva.
Nel 2003 inizia il progetto site specific_  che coinvolge diverse città nel mondo tra le quali Roma, Montreal, Amman, Shanghai, Siviglia, Las Vegas, New York, Los Angeles, Chicago, Detroit, Brasilia, Rio de Janeiro, Bangkok, Mexico City, Istanbul, Tel Aviv.
Ha esposto nei più importanti musei, istituzioni e festival internazionali tra i quali, MOMA San Francisco, Sundance Film Festival, Centre Pompidou, Tate Modern, Walker Art Centre Minneapolis, Museo MaRT di Rovereto.
Sull’opera dell’artista sono stati pubblicati numerosi libri e cataloghi; opere di Barbieri sono presenti in musei e collezioni d’arte pubbliche e private in Europa e negli Stati Uniti.
www.olivobarbieri.it