Giulia Marchi – Quaderno/Notebook

Quaderno d’artista.
Formato cm 16,5 × 24
Euro 5,00.

Giulia Marchi

Nasce a Rimini. Studia Lettere Classiche all’Università degli studi di Bologna. La sua innata passione per l’arte contemporanea la accompagna in un percorso di crescita culturale parallelo, che la dirige con fermezza al mondo della fotografia. Nel 2012 partecipa al progetto residenziale Hybrid Spaces; nel 2013 il suo progetto Multiforms è tra i 10 finalisti del “Premio BNL Gruppo BNP Paribas”. Realizza il suo primo libro d’artista: Multiforms (Danilo Montanari Editore), con prefazione di Bruno Corà. Nel 2014, in collaborazione con Mustafa Sabbagh, realizza il libro 17:17 (Danilo Montanari Editore). Nel 2015, 17:17 entra a far parte della Collezione Maramotti e del MAXXI; tre opere dal progetto Multiforms della collezione permanente del CAMUSAC. Partecipa alla collettiva Rewind (TATE di Liverpool). Una sua personale, dal titolo Rokovoko, è allestita presso “Matéria Gallery” a Roma. Giulia Marchi è rappresentata dalla “Photographica fine art Gallery” e da “Matéria Gallery”.

Giulia Marchi was born in Rimini in 1976. In 2006 she approaches the use of the pinhole, discovering herself in this simple artifice and conceiving it as something magical. She builds by herself her own cameras, stealing souls from paper boxes and little wooden cases. For her shots, she uses analog source materials in black & white as well as Polaroid matrices; unpredictability of the result, purity of the imprecision, naked glance belonging to this technique give her back a sheer vision of reality, epitomized in projects such as Domum (presented at 54’ Venice Biennale) and Multiforms (translated to a limited edition artist’s book published by Danilo Montanari).