Troppo sole per Antonioni

Edizione limitata di 150 esemplari / limited edition of 150

cm 20 × 28
Pag. 40, ill. colori e b.n.
Euro 20,00

Ripensare a Deserto rosso significava per me lavorare su un materiale già esistente. Le domande che mi sono posta rispetto al film erano tutte rivolte al tempo della creazione dell’opera, alle sue origini.
Com’era la città nell’inverno del 1963? Di che cosa parlavano i giornali? Che stava succedendo nel mondo? In che modo Antonioni ha trasformato quella realtà in visione personale? Ho tentato di ricostruire quel passato attraverso l’archivio della Biblioteca Classense di Ravenna e la collaborazione dei cittadini, che hanno messo a disposizione i loro album di famiglia. Ho “scambiato” i protagonisti del film con ritratti di gente comune e ho riprodotto pagine dei quotidiani di quei giorni, concentrandomi sia sulla cronaca locale (piccoli flash relativi al film) che su quella internazionale (morte di Braque), ragionando su come l’arte influenzi la nostra vita quotidiana, e viceversa.
Troppo sole per Antonioni è il titolo di un trafiletto uscito su “Il Resto del Carlino” il 9 gennaio 1964, nella cronaca di Ravenna. A causa del bel tempo (nonostante si fosse in pieno inverno), la troupe di Deserto Rosso fu costretta a interrompere le riprese del film ed aspettare, ferma in una lunga ed estenuante attesa, il ritorno della nebbia. Uno stato molto familiare al fotografo. Questo titolo raccoglie, in maniera sintetica e metaforica, le condizioni necessarie alla creazione di un’opera. Non si può ottenere quello che si ha in mente di ottenere, nella miglior forma possibile, se non si verificano le condizioni da noi previste. L’incursione del caso poi, a cambiare i nostri piani, è spesso all’origine di nuove idee che si producono durante l’attesa. L’attesa è uno stato molto familiare al fotografo.
Questo titolo raccoglie, in maniera sintetica e metaforica, le condizioni necessarie alla creazione di un’opera. Non si può ottenere quello che si ha in mente di ottenere, nella miglior forma possibile, se non si verificano le condizioni da noi previste. L’incursione del caso poi, a cambiare i nostri piani, è spesso all’origine di nuove idee che si producono durante l’attesa…
Alessandra Dragoni, dicembre 2016

The pictures are the result of a research whose purpose was to recreate the times and places of Antonioni during the making of the deserto rosso.
The original idea was to photograph the room where he slept while shooting, but the room does not exist anymore as the whole building has been renovated. so i looked around back into those days and what follows is what i have found.
The images are a selection of a larger amount of material that comes from the public library archives of the city of Ravenna, from local newspapers of the winter of 63/64 and from private collections, that means from the houses of friends and neighbours.

Edizione limitata di 150 esemplari / limited edition of 150
€ 20,00