Frameless – l’opera d’arte senza cornice

 15,00

a cura di Claudio Musso e Fabiola Naldi

cm 16,5 × 24

pagg. 112, ill. a colori

Categoria: Tag: ,

Descrizione

Il volume parte dall’attuale urgenza pratica e teorica di riflettere sull’evoluzione dell’idea di cornice sia come supporto dell’opera d’arte sia come espansione simbolica, nell’accezione di superficie, contesto, ambiente, limite e superamento dello stesso. La cultura visiva interroga di continuo il concetto di rappresentazione, il suo inquadramento in una finestra, e la sua inevitabile fuga dai confini. Da sempre l’arte ha sperimentato varie possibilità di uscita e rientro nell’idea di cornice (fisica, concettuale o metaforica) e oggi questa condizione estetica è sempre più diffusa anche nella piattaforma tecnologica contemporanea: una continua alternanza tra la presenza e l’assenza di un (ri)quadro.

Gli interventi presentati da docenti e ricercatori di ambiti disciplinari diversi, dalla geografia alla semiotica, dall’antropologia alla critica d’arte, guidano la riflessione presentando casi studio che evidenziano le contraddizioni della relazione tra opera e pubblico, del rapporto tra interno ed esterno dell’opera, oltre le frontiere della sua cornice intesa come spazio vissuto e relazionale.